Viaggi del Gusto Magazine

Viaggi del Gusto è ….

Menù

Ultimi articoli

Federica Pellegrini, stile libero in cucina

Shares
Leggi meglio

 È la prima donna italiana ad aver vinto una medaglia d’oro nel nuoto alle Olimpiadi – nel 2008 a Pechino nei 200 metri stile libero – ed è anche campionessa europea dei 400 stile libero. A soli 27 anni, insomma, Federica Pellegrini può essere considerata a buon diritto una vera icona dello sport italiano: non a caso è stata scelta come portabandiera per l’Italia alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Con il collega e fidanzato Filippo Magnini vive e si allena a Verona, ma quando può si sposta nel veneziano, dove abitano i genitori Roberto e Cinzia, che a Spinea gestiscono l’american bar Tacco 11, un locale nato cinque anni fa per informare e condividere modi e gusti del bere bene con incontri fra produttori e una clientela selezionata e che è stato un po’ una sua creazione, in quanto la Fede nazionale è appassionata di moda e lifestyle; e, naturalmente, del colore rosso, con cui è stato composto il logo dell’american bar (una scarpa decolleté tacco 11) e scelti alcuni arredi per questo open space di design, dove la dominante cromatica è il bianco intervallato dal grigio. Il papà Roberto, che in passato è stato head barman al Florian, al Danieli e al Gritti di Venezia, ha selezionato 200 cockails e 400 distillati. Oltre ad avere steso un assortito menu di tutto rispetto con ingredienti di eccellenza che vanno dal salmone scozzese al formaggio di Fossa per degli appetitosi finger food in accompagnamento alle degustazioni. Quando passa a trovare i genitori, però Federica non può fare a meno di fare tappa nei ristoranti del cuore dell’entroterra veneziano per gustare, come accaduto recentemente, specialità regionali come il baccalà del Baccalà Divino di Mestre.  Federica, ti piace la cucina veneta?Sì, mi piace molto, perché è varia e completa. Preferisci i primi o i secondi piatti?Non saperi scegliere, anche se un must per me irrinunciabile è il risotto all’Amarone della Trattoria al Pompiere di Verona. Da sportiva segui un regime alimentare particolare?Più che altro cerco di stare molto attenta a seguire un’alimentazione corretta, ma senza privazioni. Da atleta faccio già una vita di sacrifici e rinunciare anche al piacere della tavola proprio no! Hai un piatto preferito?La parmigiana di melanzane di mia mamma Cinzia. È una pietanza che adoro per i profumi mediterranei e la consistenza golosa che rilascia ad ogni forchettata. E mia mamma la sa fare benissimo. Qual è il tuo viaggio del gusto?Il mio viaggio del gusto è interamente veneto e si svolge nei luoghi che conosco. Parte da Jesolo Lido, la spiaggia che ho frequentato fin da piccola, e ha il sapore del Panin col ciccio della bruschetteeria La Floridita, una specie di hot dog con würstel, cipolle, un mix di salse fra maionese, senape e ketchup, ricoperto dalla croccantezza di patatine fritte sbriciolate. E si perde tra i filari della Valpolicella, vicino a dove risiedo oggi, sorseggiando un buon calice di vino rosso. Sarai portabandiera dell’Italia ai giochi olimpici di Rio. Quale piatto italiano porteresti a simbolo della nostra patria?Per ciò che rappresenta per noi italiani, e per i colori di cui è composta, ovviamente la pizza Doc: con il bianco della mozzarella, il rosso del pomodoro, il verde delle foglie di basilico. Semplice e grandiosa al tempo stesso. Nell’american bar gestito dai genitori c’è un drink ispirato da te…Vero, il cocktail esiste ed è stato tra l’altro presentato durante una cooking school di Marco Bianchi, il divulgatore scientifico per Fondazione Umberto Veronesi che promuove i fattori protettivi della dieta e le regole della buona alimentazione con consigli utili che aiutano a restare in salute. È un cocktail salutistico a base di lime, con zucchero di canna, menta fresca e zenzero. Va allungato con un po’ di ginger e una birra analcolica. Il nome però non ha a che fare con me ma è dedicato a mia mamma e si chiama proprio #MamyCinzia. 

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top