Leggi meglio

 

 

Trecentomila operatori provenienti da 160 Paesi, e un pubblico di 30mila persone attese nel weekend, per quella è che oggi la vetrina più importante del legno arredo italiano a livello mondiale. È la 55a edizione del Salone del mobile, che va in scena dal 12 al 17 aprile e che, con un indotto generato di circa 200 milioni, conferma il ruolo di Milano come capitale del design. Solo a Rho sono 650 gli “stilisti del mobile” chiamati a mettersi in mostra insieme ai 2.310 espositori: «Il 70% di questi – spiega il presidente del Salone, Roberto Snaidero – arriva dall’estero: l’offerta commerciale si coniuga alla cultura dell’abitare attraverso gli eventi collaterali». Del resto, che il settore continui a essere strategicamente importante lo conferma Carlo Calenda, viceministro dello Sviluppo Economico: «Il comparto sta dando segni di ripresa, con un aumento dell’export vicino al 6% nel 2015. E ci sono buoni segnali anche sul mercato interno, anche grazie al rinnovo del bonus mobili e l’estensione alle giovani coppie». Tra le novità di quest’anno, il debutto del settore xLux,

dedicato alla fascia di prodotti luxury, che vedrà protagonisti alcuni dei maggiori brand del fashion tra cui Borbonese, Fendi, Ferrè, Roberto Cavalli, Versace, Tonino Lamborghini… Torna poi l’appuntamento di EuroCucina con l’evento collaterale Technology For the Kitchen, così come il Salone Internazionale del Bagno che presenta le anteprime per personalizzare l’ambiente della casa dedicato alla cura di sé. In quanto al SaloneSatellite, il tema di quest’anno è “Nuovi materiali, nuovo design”, con i protagonisti che presenteranno prototipi e progetti attinenti proprio a cucine e bagni. Spazio inoltre alla mostra Stanze – Altre filosofie dell’abitare (presso il Palazzo dell’Arte dal 2 aprile al 12 settembre), che intende sottolineare il compito dell’architettura degli interni e dare una visione proiettata verso il futuro del nostro abitare. Milano rendere omaggio anche a ciò che è venuto prima del design, con la mostra Before Design: Classic, una riflessione sull’anima classica dell’abitare contemporaneo, mentre il cortometraggio del regista Matteo Garrone narra del gusto classico Made in Italy e la sua attualità. Il FuoriSalone, infine, animerà le vie e le piazze della città, coinvolgendo centinaia di migliaia di appassionati, turisti e designer.